Elevato grado brix, distintività in distribuzione garantita dalla buccia scura, oltre a croccantezza della polpa e un aroma inconfondibile: sono queste alcune delle caratteristiche alla base del progetto Perla Nera. Da oggi garantite da una Società Consortile omonima, costituita nei giorni scorsi da tre aziende leader del settore ortofrutticolo: OP Francescon  ideatore del progetto –Peviani Spa e la OP La Mongolfiera del gruppo Fratelli Giardina.

 

La collaborazione nasce con l’ambizioso obiettivo di promozionare e qualificare l’anguria Perla Nera come eccellenza, un frutto al di sopra degli standard qualitativi che il mercato attuale offre. Per garantirne la qualità nel comparto il gruppo si è dotato di uno specifico disciplinare, supportato da un piano di controlli affidato a un’azienda di consulenza esterna, che verificherà che solo le angurie all’altezza degli elevati standard possano fregiarsi del brand Perla Nera.

 

Perla Nera, varietà Fashion firmata dall’azienda sementiera Nunhems, appartenente alla categoria medio formato, rappresenta l’eccellenza delle angurie a buccia scura triploidi (i semi sono pochi, piccoli ed edibili) di circa 4-6 kg, ed è caratterizzata da un elevato grado brix – mediamente superiore ad un’anguria tradizionale – con polpa croccante, un aroma unico e non ultimo un’elevata digeribilità.

 

Per la campagna Perla Nera si stima una superficie produttiva di circa 400 ettari, più o meno il doppio rispetto allo scorso anno, coltivata nei terreni più vocati in Sicilia, Basilicata, Puglia, Sardegna, Emilia-Romagna e nella provincia di Mantova. Perla Nera viene lavorata nei moderni centri di condizionamento che fanno capo ai tre gruppi e l’unicità di questa anguria sarà presto promozionata attraverso un impattante piano marketing che raggiungerà con numerose attività anche il consumatore finale.

Nella foto, da sinistra: Sergio e Salvatore Giardina, Bruno Francescon e Luigi Peviani